Sezioni speciali

SEZIONI SPECIALI

Nella Biblioteca Unificata oltre alle normali aree dedicate alla consultazione e lettura di volumi (Sala lettura e studioli), riviste (Sala riviste) e altro materiale, ci sono sezioni speciali organizzate in funzione di particolari esigenze di studio o di approfondimento.

1 – SEZIONE CONSULTAZIONE (presso Sala lettura, Livello -2) qui è possibile consultare liberamente enciclopedie e opere generali, utili per un primo orientamento nello studio e per chiarimenti veloci,  immediati  e affidabili nell’ambito di ricerche più complesse. Le opere sugli scaffali sono disposte per aree disciplinari, secondo uno schema di collocazione utilizzato in tutte le principali biblioteche del mondo – la Classificazione Decimale Dewey (CDD) – che organizza il sapere suddividendolo in 10 classi. Lo schema di classificazione e collocazione Dewey è utilizzato in questa biblioteca anche nei depositi e nelle altre sezioni, come la Sala Monografie e la Sezione Locale.

2 – SALA MONOGRAFIE (Livello -2) – è una sezione speciale della Biblioteca Unificata dedicata alla consultazione riservata di opere attinenti alle aree tematiche dell’arte e dell’architettura, compresi l’urbanistica, la paesistica, il design, la storia dell’arte e dell’architettura. La sala è organizzata in due settori:  SEZIONE GENERALE, in cui è possibile consultare direttamente dagli scaffali – e suddivise per argomenti – opere di architettura, urbanistica e paesistica, design, grafica, arte, ingegneria, storia dell’arte, e soggetti affini; e SEZIONI SPECIALI (area organizzata in 5 settori: ARCHITETTI – MANUALI E TRATTATI – DIZIONARI – Volumi e materiale FUORI FORMATO – SEZIONE ABRUZZO)

3 – SEZIONE CONSULTAZIONE RISERVATA (Livello -2) – Sala in cui sono conservate opere in più volumi (collane e opere di reference specialistico e di approfondimento) di area umanistica (letterature italiana e straniere, storia, filologia).

4 – SEZIONE LOCALE Abruzzo (Livello -2, deposito di Architettura) – La sezione locale comprende materiale documentario riguardante l’Abruzzo ed il suo territorio, con particolare riferimento all’area di Pescara e alle tematiche architettonica, urbanistica, paesistica, e storico-artistica. Il materiale conservato è organizzato sugli scaffali secondo lo schema Dewey modificato in modo da rispecchiare la suddivisione territoriale della 4 province abruzzesi. Qui si trova anche la Sezione Artisti Abruzzesi, contenente i cataloghi di artisti locali e di mostre tenute sul territorio.

Annunci